Adulti
Protesi faccette : sorrisi bellissimi, senza fastidio e in maniera duratura.

La natura non vi ha dato un sorriso perfetto?

Ora potete avere l’estetica del sorriso che avete sempre desiderato.. Con una tecnologia recente ma consolidata e sperimentata, le faccette di porcellana oggi possono essere una fodera molto sottile e così trasparenti da essere del tutto simili ai vostri denti veri. Al contrario di una corona (capsula) vera e propria, l’applicazione della faccetta in ceramica non richiede nessuna preparazione del dente, oppure un minimo ritocco di lieve entità per dare una forma migliore adatta ad ospitare la faccetta. Infatti lo spessore medio sta sui 0.5- 0.7 mm. Quindi la procedura è del tutto indolore e procede senza necessità di anestesia locale. La gengiva non viene toccata per nulla. La faccetta poi viene cementata in modo permanente e assai duraturo tramite tecniche adesive molto potenti (dove persino il cemento di fissazione ha dei colori giusti perchè la trasparenza viene aiutata da questo).

Un nuovo look del sorriso aumenterà il vostro piacere di ridere liberamente

Sono numerose le situazioni in cui questa tecnica è indicata:

  • Chiudere spazi irregolari
  • Allungare denti corti
  • Rimodellare dentature imperfette
  • denti malformati ( conoidi,rettangolari )
  • denti fratturati ( per trauma o incidente sportivo)
  • denti discromici, qualora il trattamento sbiancante non sia stato efficace
  • denti di pazienti adulti consumati dall’uso
  • denti con forma da modificare per motivi ortodontici ( p.es. canini inclusi estrusi al posto dei laterali mancanti
  • Spazi interdentali eccessivi, diastemi
  • Macchie permanenti

Se però ci sono grandi otturazioni coinvolgenti grandi parti della sostanza dentale l’applicazione della faccetta deve essere preceduta dal rifacimento estetiico della otturazione, e, a volte, dallo sbiancamento del dente. In alcuni casi però è più indicato eseguire delle corone in ceramica integrale ( Zirconia ), mantenendo il dente vitale, perchè la faccetta alle volte non riesce a coprire profondi inestetismi del dente nella sua struttura.

Le faccette vengono accuratamente studiate assieme al paziente PRIMA della loro realizzazione definitiva. Lo studio viene fatto innanzitutto sui modelli in gesso ottenuti da una impronta. In questa fase si può SIMULARE l’effetto finale prima di fare qualunque procedura in bocca, in modo che sia il dr. che soprattutto il paziente, assieme, possono “studiare” se l’effetto finale sarà quello voluto. Ma anche la fase successiva, quella delle eventuali faccette provvisorie, cui si procederà se la soluzione prospettata sui modelli sarà incoraggiante, permetterà di studiare, dottore e paziente assieme, se il risultato sarà OK o se magari saranno opportuni ulteriori aggiustamenti di forma e colore che -applicati già sui provvisori- si riveleranno ulteriormente migliorativi. Tutto questo significa che il paziente viene messo in grado di capire molto bene quali saranno i miglioramenti. E quindi non si procederà “a scatola chiusa” e nessuna sorpresa sgradevole sarà dunque possibile perchè tutta la procedura sarà sotto accurato controllo di medico e paziente. Il possibile legittimo dubbio se questo risultato così importante che cerchiamo di ottenere, la bellezza del sorriso, fattore intimo e delicato, sarà migliorativo oppure no, verrà risolto prima di ogni azione pratica.  Il laboratorio dentale poi costruisce le faccette sul modello in gesso ricavato dall’impronta, utilizzando i provvisori come riferimento. La ceramica utilizzata, viene creata stratificando vari strati di pasta che viene poi cotta in forni speciali ad altissima temperatura. Ultimamente si stanno usando anche faccette in Zirconia, eseguite al CAD-CAM, che vengono poi colorate superficialmente.

Le faccette in porcellana richiedono una preparazione nulla o minimale del dente, che conserva così la sua salute totale e consentono di ottenere risultati estetici bellissimi, possono “ristrutturare” un sorriso in forma e colore dei denti ,secondo i parametri estetici più corretti e consoni al viso del paziente. Una volta cementate al dente, rinforzano la struttura dentaria residua perchè il legame faccette-smalto dentale e’ molto forte, e gli adesivi usati legano le strutture rinforzandole, paradossalmente, quando necessario.

Le faccette in porcellana cementate sulla superficie del dente sono molto resistenti; e’ buona norma,però, che i pazienti evitino di morsicare cibi di consistenza dura o oggetti, onde evitare il possibile “sfaldamento” traumatico dei margini incisali.

Pazienti con problemi di digrignamento o serramento dei denti, oppure con malocclusione del genere morso profondo, terza classe, non sono candidati ideali per un simile trattamento. In questi casi, se non è possibile risolvere questi problemi prima di fare le faccette, è meglio utilizzare capsule e corone in ceramica o Zirconia perchè più resistenti a questi carichi anomali

Le faccette migliorano la vita di relazione: il sorriso è la nostra presentazione quando ci relazioniamo con altri, amici, fidanzati-e, ambiente di lavoro, famiglia.  La prima cosa che le persone vedono in noi, quando ci relazioniamo ad esse, è il nostro sorriso, quando salutiamo, quando parliamo, quando …amiamo! Le faccette (o le corone) possono donare al paziente il piacere di tornare a sorridere liberamente.

La cura delle faccette è esattamente la stessa di sempre, quella che dobbiamo avere sempre della bocca con o senza faccette: uso dello spazzolino e del filo interdentale, pulizia professionale dal dentista periodica e programmata almeno due volte l’anno.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Post Correlati
Lascia un commento

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

Seguici su Facebook